back to » Castelmola

Castelmola

Castelmola dalla Terrazza di Villa Almoezia Castelmola dalla Terrazza di Villa Almoezia frankmanga per Villa Almoezia
Mercoledì, 14 Gennaio 2015 12:42
(1 Vota)
Scritto da  Sebastiano
Stampa

 
Castelmola : il balcone su Taormina
 
Sorge come difesa della vicina Taormina, la sua posizione permette facilmente di guardarle le spalle essendo posizionata subito sopra Monte Tauro.
 
La sua storia si lega fortemente a Taormina, durante le dominazioni e le invasioni di quest'ultima ne segue sempre il destino, Greci, Arabi, Bizantini e Normanni, ne fanno una roccaforte sempre più possente e autonoma. Vive dei fasti di Taormina finchè non diventa comune a sè dopo l'unità d'Italia.
 
Da ricordare i ruderi delle possenti mura Normanne, il duomo, il belvedere che si ammira su due fronti, uno del castello e uno dalla chiesa madre e le chiese di San Biagio, San Giorgio e dell'Annunziata.
 
Ai giorni d'oggi visitando Castelmola, ci si accorge di percorrere un luogo pieno di tradizioni e di ricordi fortemente Siciliani.  Non per nulla è inserito nella lista dei borghi più belli d'Italia.
 
Gli Itinerari di Sebastiano
A piedi, da Villa Almoezia, è possibile raggiungere Castelmola in circa 15 minuti; questo borgo sovrasta Taormina ed è cosi piccolo, ma così prezioso ed ordinato, da essersi meritato l'appellativo di "balcone su Taormina";
 
Affacciandosi dal belvedere all'ingresso del paese, non si può non scorgere anche l'Etna, la baia di Giardini Naxos, Capo S.Alessio, Letojanni e lo Stretto di Messina fino alla Costa Calabra.
 
Linde e silenziose sono le viuzze che percorrono il paese e piccole, sono le case in pietra locale che si affacciano irregolarmente sull'impianto urbano, che attraversando tutto l'insieme, si ha la sensazione surreale, di attraversare un presepio vivente.
 
Piazza S.Antonio è un altro punto panoramico che accoglie i turisti con splendidi mosaici, su pavimenti in pietra lavica bianca; Il castello, fortezza Normanna che sovrasta Castelmola, è ormai composto solo dai resti delle mura; la chiesa Madre è situtata in piazza del Duomo, mentre sono da citare la chiesa di S. Giorgio per la sua austera semplicità, e la chiesa di S. Biagio per la notevole volta a botte al suo interno; più in basso percorrendo la scorciatoia che ci porta a Taormina, troviamo la porta dei Saraceni ed un nuovo panorama formidabile.
share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 1013 volte